Chat online

Hai bisogno di supporto per promuovere la tua azienda?

Avvia la chat

Parla con un operatore

Vuoi la consulenza di un operatore per scegliere la soluzione più adatta a te?

Il servizio è gratuito

Tu sei qui

Le "Nozze d'oro" del vino italiano

Le "Nozze d'oro" del vino italiano
Il Vinitaly festeggia i suoi primi 50 anni di storia

Per la prima volta nella sua lunga storia il Vinitaly aprirà i battenti con la benedizione di un Presidente della Repubblica: Sergio Mattarella taglierà il nastro il 10 aprile.
 
Il Salone internazionale dei vini e dei distillati, la manifestazione più conosciuta del settore enologico nazionale, inizia così le celebrazioni del suo cinquantesimo compleanno. I riflettori del mondo della politica e dell'imprenditoria sono puntati sul comparto vitivinicolo nazionale, pronto a rivendicare la supremazia a livello internazionale.
 
In occasione delle "nozze d'oro", Vinitaly si prefigge due obiettivi fondamentali: promuovere l'eccellenza vitivinicola nazionale e conquistare nuovi spazi di esportazione verso l'estero.
 
Ricchissimo il programma, formalmente impossibile seguire tutti gli eventi raccolti in quattro giorni di manifestazione attraversati da convegni relativi all'andamento del mercato interno ed estero, degustazioni tematiche, presenza di chef stellati e bottiglie di assoluta eccezione.
 
Verona Fiere attende un'affluenza stimata in 150.000 visitatori professionali a cui si aggiunge la miriade di curiosi e appassionati del settore, una fetta di pubblico sempre consistente nonostante, da quest'anno, sia stato messo un freno all'accesso di pubblico generalista.
 
L'accento posto sul business dovrebbe facilitare gli incontri tra operatori e buyer.
 
Entriamo ora nel merito: approfondita ed attenta l'attenzione che la politica ha riservato al settore vitivinicolo italiano.
 
E' di poche ore fa l'approvazione del Testo unico sulla protezione del vino e dei territori vitivinicoli avvenuta presso la Commissione Agricoltura della Camera.
 
Un documento che certifica il riconoscimento dei vini italiani come "patrimonio culturale nazionale" e che introduce, con i suoi 89 articoli, una nuova disciplina organica su semplificazione, produzione, commercializzazione, denominazioni di origine, indicazioni geografiche, menzioni tradizionali, etichettatura e presentazione, controlli e sistema sanzionatorio.
 
Il disegno di legge definitivo, che accorpa e struttura un corpus legislativo sino ad oggi parcellizzato, dovrebbe essere discusso in Aula entro la fine del mese di aprile.

Tags: Vino

I più cercati del settore

Loc. Podere Monte Cavallo
58014 Manciano , GR
Tel: 333 9492127
Località San Bovo - Via Statale, 26
12054 Cossano Belbo , CN
Tel: 0141.837211
Località Selvotta
86075 Monteroduni , IS
Tel: 0865.493043
Via Bellagenova, 4
92020 San Giovanni Gemini , AG
Tel: 0922 903114 - 328 8127027
Fr. Annunziata 67
12064 La Morra , CN
Tel: 0173.50344